Egregi colleghi,

ho deciso di candidarmi alle elezioni per il prossimo consiglio dell’Ordine dei Chimici Interregionale del Lazio Abruzzo Umbria e Molise.

Come molti di voi sanno, sono una figlia d’arte, cresciuta come si suole dire a “pane e chimica”!

Per oltre dieci anni ho avuto la fortuna di poter lavorare nei laboratori e anche di fare consulenza e alla luce di queste esperienze, penso oggi di potere essere di supporto alla nostra categoria. Conosco infatti oneri e onori,  gli sforzi necessari e le soddisfazioni  di chi ha intrapreso la libera professione.

Mi pongo alcuni obiettivi, cosciente che alcuni potrebbero sembrare ambiziosi, sicura che non ci si debba spaventare, ma semplicemente “sezionare” l’obiettivo che sembra irraggiungibile, in piccole parti e concentrare tutti gli sforzi per raggiungerle una ad una.

Vi riassumo di seguito i punti principali, in effetti tutti collegati tra di loro:

Vuoi saperne di più?

Chiamaci allo 06 7840919

La chimica questa “cattiva”: riabilitare la parola “chimica” adesso intesa come qualcosa di negativo, aggettivo di cose indesiderate o nocive, addirittura come opposto della parola biologico (sic!).

Ci sono diverse strade percorribili, utilizzando i media per divulgare il punto di vista del chimico su fatti di attualità, attraverso la stampa e il web:

  • rendere il sito dell’ordine un punto di riferimento autorevole per chi vuole avere un parere terzo che poggi su basi scientifiche
  • mantenere un filo diretto con le istituzioni  e le autorità competenti
  • intrattenere rapporti con giornalisti di settore di testate importanti

La chimica va a scuola: collaborazioni con le scuole (elementari, medie, licei) per evvidenziare lo stretto legame tra chimica e vita in senso lato, ma anche intesa come “chimica del quotidiano”

  • proporre  letture interessanti e divertenti inerenti la chimica (da “Tutto è chimica” o “Chimica per Maestri” alle elementari, a “I bottoni di Napoleone” o “H2O” ai licei)
  • stimolare incontri con mamme e papà chimici, per toccare con mano la materia (c’è qualcosa  di più emozionante degli esperimenti di chimica? e quale altra materia si può studiare, e poi praticare per vedere con i propri occhi i risultati di questi studi!)
  • coinvolgere i ragazzi dei licei negli eventi che hanno come protagonista la chimica per mostrare che ruolo ha nel presente e ancor più nelle scoperte che condizioneranno il loro futuro

Orientarsi dopo l’università: promuovere,nel biennio conclusivo, iniziative per l’orientamento dei futuri chimici e per facilitare il loro inserimento nel mondo del lavoro

  • Incontri con professionisti di vari settori
  • Blog sul sito dell’ordine per instaurare un dialogo diretto
  • Stage in aziende prima del raggiungimento della laurea

La chimica delle pari opportunità: essere di supporto alle donne che decidono di dedicarsi alla chimica, per permettere loro di sviluppare la propria professione in armonia con gli impegni familiari

  • possibilità di consultare, anche tramite il sito, un consulente del lavoro per trattare le problematiche inerenti il binomio professione-maternità
  • un canale di informazione dedicato alle opportunità di lavoro al femminile, volto a monitorare quei settori della chimica più appetibili per garanzie, sviluppi futuri ecc…