Il segretario del Consiglio Nazionale dei ChimiciFernando Maurizi, ospite in studio a Rainews 24, rassicura in merito alle polemiche sui pericoli relativi
al trasbordo delle armi chimiche della Siria nel porto di Gioia Tauro.

Vuoi saperne di più?

Chiamaci allo 06 7840919

“In Italia il trasporto delle merci pericolose è regolato da normative ben precise che garantiscono la massima sicurezza – sottolinea Fernando Maurizi – le armi
chimiche rientrano certamente nei prodotti pericolosi ma garantiscono la massima sicurezza perché vengono innescate solamente nel momento dell’utilizzo
da parte dei militari e quindi sono in realtà inerti. Il trasbordo dei container che contengono le armi chimiche avverrà senza alcuna manipolazione
delle merci, si tratta solo di far passare i prodotti da un cargo danese a uno americano per essere trasportate in altre nazioni dove verranno rese del tutto
inerti, operazioni che tra l’altro costituiscono un bel business”.