+39 06 7840919 +39 348 6165876 info@gruppomaurizi.it

Le 3 cose da sapere prima di aprire un’attività

Nell'ambito della Sicurezza sul Lavoro

Nel caso di prossima apertura di attività lavorative, ci sono valutazioni ed adempimenti che il Datore di Lavoro deve effettuare necessariamente prima dell’avvio dell’attività stessa, per il rilascio di certificazioni o concessioni in deroga da parte degli enti preposti e da parte dei realizzatori degli impianti.

Tra le più importanti vanno considerate le seguenti:

 

  1. SCIA/CPI:

si tratta della Segnalazione Certificata di Inizio Attività oppure del Certificato Prevenzioni Incendi rilasciato dai Vigili del Fuoco che devono possedere le attività di cui all’allegato I del DPR 151/2011 – suddivise ciascuna in 3 categorie di rischio: A, B e C.

  • Per cat. A – attività a basso rischio e standardizzate – è sufficiente che il Datore di Lavoro invii al SUAP – Sportello Unico per le Attività Produttive (o ai Vigili del Fuoco tramite procedura online) il progetto dell’opera e una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) con allegata la documentazione che attesti la conformità dell’attività realizzata alle prescrizioni vigenti in materia di sicurezza antincendio.

 

  • Per cat. B – attività a medio rischio – è necessario che il Comando provinciale competente dei Vigili del Fuoco valuti il progetto e si pronunci sulla sua adeguatezza alle norme e alle regole tecniche.

 

Il SUAP – Sportello Unico per le Attività Produttive a cui il DL si è rivolto per ottenere il permesso di costruire, invierà ai Vigili del Fuoco il progetto del locale: entro 60 giorni il Comando darà il parere sull’eventuale adeguatezza dell’opera alle norme antincendio.

 

  • Per cat. C, – attività ad alto rischio – è necessario ricevere il parere positivo dei Vigili del Fuoco sul progetto, prima ancora di costruire l’edificio: il SUAP a cui il Darore di Lavoro si rivolge provvede a richiedere ai Vigili il parere preventivo di conformità del progetto, che viene rilasciato entro 60 giorni. Terminati i lavori, il Datore di Lavoro invia al SUAP una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) con allegata la documentazione che attesti la conformità dell’attività realizzata alle prescrizioni vigenti in materia di sicurezza antincendio. Al momento della consegna della documentazione, la ricevuta ottenuta dallo Sportello Unico per le Attività Produttive – SUAP consente al DL di aprire l’attività immediatamente. I Vigili del Fuoco, entro 60 giorni, faranno una visita tecnica per controllare che l’attività rispetti tutte le norme antincendio e, in caso positivo, rilasciano il Certificato di Prevenzione Incendi (CPI).

 

  1. Deroga art. 65 D.Lgs. 81/2008: qualora si fosse intenzionati ad adibire ambienti interrati / seminterrati ad ambiente di lavoro, è necessario richiedere l’autorizzazione in deroga all’ASL competente.

Prima di richiedere l’autorizzazione in deroga, il Datore di Lavoro deve accertarsi che i locali siano conformi alla normativa urbanistica vigente (Regolamenti edilizi e d’igiene del Comune).

L’autorizzazione in deroga non può essere concessa quando siano presenti lavorazioni che danno luogo ad emissioni di agenti nocivi (esempio: galvanica, verniciatura, saldatura, fusione metalli, falegnameria, ecc.)

 

  1. Dichiarazione di conformità degli impianti ai sensi del D.M. 37/2008:

il DM 37/2008 prevede che l’installatore che realizzi un nuovo impianto (di protezione da scariche atmosferiche o impianto di messa a terra o di installazioni elettriche in luoghi pericolosi) rilasci una “dichiarazione di conformità alla regola dell’arte” dell’impianto stesso.

Alla messa in servizio dell’impianto il datore di lavoro deve inviare copia della dichiarazione di conformità rilasciata dall’installatore ad ASL/ARPA e al Dipartimento ISPESL competente per territorio (D.P.R. 462/2001).

 

Se vuoi aprire la tua attività possiamo aiutarti passo passo nella preparazione e presentazione della SCIA e di

tutta la documentazione necessaria per aprire un’attività commerciale,

visita questa pagina oppure contattaci per email!

 

cosa fare prima di aprire una attività

By | 2018-03-19T14:56:30+00:00 20 ottobre 2017|

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie in osservanza del nuovo Regolamento Privacy - GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi