+39 06 7840919 +39 348 6165876 info@gruppomaurizi.it

Nuovo Codice di Prevenzione Incendi: in vigore le norme tecniche

Il 18 novembre 2015 sono entrate in vigore le Norme Tecniche previste per il Nuovo Codice di Prevenzione Incendi ai sensi dell’art. 15 del D.Lgs 8 marzo 2006, n. 139 (G.U. n. 192 del 20 agosto 2015).

Nuovo Codice di Prevenzione IncendiIl Nuovo Codice di Prevenzione Incendi ha l’obiettivo di semplificare la normativa vigente ma, nello stesso tempo, rendere conforme il linguaggio utilizzato a quelli che sono gli standard internazionali.

Campo di applicazione

L’art. 2 del decreto indica le attività a cui le norme tecniche in oggetto possono essere applicate, ovvero 34 delle 80 attività riportate nel Decreto del Presidente della Repubblica 151 del 2011 soggette alle visite e ai controlli di prevenzione incendi come, ad esempio:

  • stabilimenti ove si producono surrogati del caffè;
  • zuccherifici e raffinerie dello zucchero;
  • pastifici e/o riserie con produzione giornaliera superiore a 50.000 kg;
  • locali adibiti a depositi di superficie lorda superiore ai 1000 m2, con quantitativi di merci e materiali combustibili superiori complessivamente a 5.000 kg.

Il Nuovo Codice di Prevenzione Incendi è applicabile alle nuove attività così come a quelle preesistenti alla data di entrata in vigore.

Nel caso in cui un’azienda effettui un intervento di ristrutturazione parziale e/o di ampliamento, le norme tecniche possono essere applicate solo se le misure di sicurezza antincendio presenti nella restante parte dell’attività, non oggetto di intervento, risultino compatibili con gli interventi di ristrutturazione e/o ampliamento da realizzare.

In caso contrario, il Decreto prevede che le norme tecniche vengano applicate all’intera attività.

Il Decreto sottolinea, inoltre, che le norme tecniche possono essere applicate anche per attività non riportate in allegato, quale utile misura preventiva in materia antincendio.

L’applicazione del Nuovo Codice Antincendio rimane comunque alternativa ai vigenti criteri tecnici di prevenzione incendi di cui all’art. 15, comma 3 del D.Lgs 8 marzo 2006 n. 139.

Novità anche per i prodotti per uso antincendio

Il Nuovo Codice di Prevenzione Incendi prevede che i prodotti per uso antincendio siano:

  • identificati dal produttore, che ne è responsabile
  • qualificati in base all’uso previsto
  • accettati dal responsabile dell’attività.

Per le attività in possesso di Certificato di Prevenzione Incendi, ai sensi della normativa vigente, il decreto in oggetto non comporta alcun adempimento.

[tagline_box backgroundcolor="" shadow="no" shadowopacity="0.1" border="1px" bordercolor="" highlightposition="top" content_alignment="left" link="info@gruppomaurizi.it" linktarget="_self" modal="" button_size="small" button_shape="round" button_type="flat" buttoncolor="" button="Contattaci" title="Vuoi saperne di più?" description="" margin_top="" margin_bottom="0px" animation_type="fade" animation_direction="down" animation_speed="0.1" class="" id=""][/tagline_box]
By | 2018-03-19T14:57:10+00:00 19 novembre 2015|

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie in osservanza del nuovo Regolamento Privacy - GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi