Sicurezza sul Lavoro

Pratiche Autorizzative – Cpi E Scia

CPI

Prevenzione Incendi E Autorizzazioni In Deroga

Il particolare contesto ambientale di alcune Organizzazioni o la definizione stessa delle attività in essa svolte possono determinare la necessità, per il datore di lavoro, di effettuare specifiche analisi e valutazioni dei rischi.

Difatti lo svolgimento di attività lavorative all’interno di un locale chiuso sotterraneo o semi sotterraneo necessita del rilascio di specifica autorizzazione da parte dell’Autorità Competente (autorizzazione in deroga ai sensi dell’art. 65 c.2 D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. ).
Allo stesso modo è necessario il conseguimento del Certificato di prevenzione incendi, rilasciato dai Vigili del Fuoco, per lo svolgimento di determinate attività soggette a tale disciplina (DPR 151/11).

Come ti possiamo aiutare?

Gruppo Maurizi, nell’ambito del proprio staff di professionisti, tra cui fanno parte i tecnici abilitati ai sensi della L.818/84 e s.m.i. , offre la possibilità di predisporre la documentazione tecnica necessaria per conseguire le autorizzazioni (Domanda di autorizzazione in deroga art. 65 D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. ) e le certificazioni (Progettazione antincendio) necessarie nei casi qui esposti.

L’attività di consulenza del Gruppo Maurizi è supportata dal proprio laboratorio Accreditato Accredia 1004 e riconosciuto dalla Regione Lazio per l’analisi ai fini dell’autocontrollo per le industrie alimentari, ai sensi della D.G.R. 22.11.2005 N.1020.

SCIA

Cos’è la scia commerciale?

La Scia commerciale è la segnalazione certificata d’inizio di un’attività imprenditoriale, commerciale e artigianale.
È una dichiarazione sostitutiva di certificazione, o di atto di notorietà, che attesta il rispetto di requisiti e di prescrizioni di norme.

La sua presentazione, avvenuta in modo corretto e accompagnata dalla ricevuta di avvenuto deposito emessa dal SUAP, costituisce titolo necessario per intraprendere l’esercizio dell’attività e/o modificarla.
L’attività oggetto della segnalazione può essere iniziata dalla data della presentazione della segnalazione all’amministrazione competente.

La SCIA è sottoscritta ai sensi del DPR 445/2000 ed il sottoscrittore deve essere consapevole delle responsabilità, anche penali, che si assume in caso di false dichiarazioni.

Come si presenta una scia?

La SCIA deve essere presentata prima dell’inizio (o della modifica, sospensione, ripresa, cessazione) dell’attività;
E in base alle nuove regole stabilite dal DPR 160/2010, la SCIA composta dalla modulistica e dai relativi allegati deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica, e quindi non può più essere presentata in forma cartacea allo sportello SUAP.

Attenzione: la documentazione da allegare per la presentazione della Scia varia da comune a comune, e varia anche a seconda del tipo di attività da intraprendere.
Per esercitare attività commerciale nel settore alimentare è necessario presentare anche la Notifica sanitaria alla ASL competente per territorio, comunque sempre per il tramite del SUAP.

Cosa fondamentale da sapere, è che i locali oggetto della richiesta devono avere sempre l’agibilità con destinazione d’uso per gli usi richiesti.

Chi può presentare la SCIA?

La pratica può essere presentata da un INTERMEDIARIO oppure AUTONOMAMENTE.

Chiamaci subito al numero +39 06 7840919

Per richiedere una consulenza

Richiedi una consulenza