Area Laboratorio

Rifiuti

Analisi chimica dei rifiuti

Il produttore del rifiuto detiene la responsabilità della corretta gestione del rifiuto e tale responsabilità non può essere in alcun modo delegata. Con il termine “produttore” si intende colui che conosce il rifiuto meglio di chiunque altro e, quindi, può utilizzare tutte le informazioni che possiede per prendere le migliori decisioni possibili circa il suo smaltimento. Un rifiuto viene riconosciuto sulla base della sua origine e della sua natura: queste sono le conoscenze che il produttore deve necessariamente avere, ma a volte possono non bastare.  

Gruppo Maurizi, con la sua esperienza lunga oltre cinquant’anni nel settore della Sicurezza, mette a disposizione delle aziende il suo laboratorio interno accreditato Accredia per eseguire analisi chimiche dei rifiuti, in modo da conoscere alla perfezione le loro caratteristiche e individuare il migliore metodo di smaltimento possibile a tutela della Sicurezza ambientale.

Il ruolo di chi produce i rifiuti

Il produttore del rifiuto è colui che detiene la responsabilità (che non può essere delegata a terzi) della gestione dei rifiuti che produce e che prende tutte le decisioni cruciali che riguardano il ciclo di vita dei rifiuti stessi. 

La conoscenza dell’origine e della natura dei rifiuti sono informazioni che consentono al produttore di capire quando esiste il ragionevole dubbio che siano presenti sostanze pericolose e pertinenti alla corretta classificazione del rifiuto, per il quale si richiede – a seconda delle sue caratteristiche – un preciso metodo di smaltimento. 

Perché affidarsi a Gruppo Maurizi?

Gruppo Maurizi può aiutare la tua azienda mettendo a tua disposizione i suoi tecnici di laboratorio. Il nostro team si compone di professionisti altamente specializzati nel prelievo dei campioni e di analisti di laboratorio competenti nell’esecuzione delle analisi chimiche sui rifiuti. 

Le analisi chimiche dei rifiuti eseguite dal laboratorio interno di Gruppo Maurizi forniscono risultati attendibili, riportando le concentrazioni esatte di tutte le sostanze significative e pertinenti contenute nei tuoi rifiuti, nell’ottica di permetterti una gestione corretta degli stessi. 

Per approfondire tutti i servizi del nostro laboratorio, clicca qui. 

Quali indicazioni Gruppo Maurizi è in grado di offrire al cliente in seguito all'analisi chimica dei rifiuti?

Gruppo Maurizi è una società di consulenza specializzata in Sicurezza alimentare, sul lavoro e ambientale, dotata di un Laboratorio interno accreditato e specializzato nelle analisi sui rifiuti.  

A seguito della produzione del rifiuto, grazie al suo gruppo di analisti e di consulenti esperti, può effettuare tutti i test e fornirti tutte le indicazioni necessarie per lo smaltimento o il riutilizzo. Il nostro cliente viene accompagnato da Gruppo Maurizi lungo tutto il percorso di gestione e riceve sempre tutte le informazioni necessarie per procedere in sicurezza 

Il campionamento o il ritiro dei campioni viene effettuato dal nostro team di esperti che si preoccupa anche di tutte le operazioni di conservazione durante il trasporto in laboratorio. 

In che modo Gruppo Maurizi può aiutare una azienda nel gestire correttamente i rifiuti?

La gestione di un rifiuto passa attraverso un percorso articolato che può concludersi con lo smaltimento o il recupero. I rifiuti che derivano da produzione industriale sono regolamentati da norme specifiche e ogni azienda, nell’ottica di raggiungere la migliore efficienza ecologica, necessita di un supporto.  

Gruppo Maurizi può mettere in campo la sua esperienza e la sua competenza sulle analisi ambientali per mettere al riparo la tua società dalle sanzioni (anche molto salate) in cui ci si può imbattere se non si rispettano esattamente tutte le norme di settore. 

Per approfondire tutti i nostri servizi relativi alla Sicurezza ambientale, clicca qui. 

Analisi chimiche

La concentrazione delle sostanze pericolose rilevate per mezzo di analisi chimiche di laboratorio è una pietra fondamentale per la gestione dei rifiuti, per la scelta dei destini possibili previsti dalla legge e per relazionarsi con l’impianto finale. Il processo di indagine che si chiude con le analisi chimiche, parte già dal campionamento. 

Perché l'analisi chimica dei rifiuti è importante?

Le analisi chimiche dei rifiuti permettono di completare il processo decisionale di caratterizzazione ed è importante affidarsi ai risultati di laboratorio per individuare potenziali elementi di rischio per la tutela dell’ambiente e per la sicurezza aziendale

Chi è tenuto ad effettuare la caratterizzazione dei rifiuti?

Il produttore è tenuto a effettuare la caratterizzazione dei rifiuti che produce, essendo poi il diretto responsabile di tutti i processi di gestione successivi e quindi anche della tipologia di conferimento a cui saranno eventualmente sottoposti.  

Le analisi serviranno anche per capire se è possibile destinare il rifiuto in discarica o presso impianto di trattamento all’uopo autorizzato. 

Ogni quanto vanno ripetute le analisi sui rifiuti?

Le analisi sui rifiuti devono essere ripetute almeno ogni 24 mesi per i non pericolosi e almeno ogni 12 mesi per i pericolosi. Il produttore è tenuto a ripetere le analisi anche in caso di modifiche sostanziali del processo di produzione

Lo scopo dell’analisi sui rifiuti

I rifiuti prodotti possono essere caratterizzati da un elevato contenuto di elementi pericolosi che permangono poi nell’ambiente. Le verifiche condotte mediante analisi sul campione di laboratorio hanno lo scopo non solo di supportare il produttore nella classificazione, ma anche di stabilire la pericolosità eventuale dei rifiuti da destinare in discarica o a recupero.

Quando fare la caratterizzazione?

La caratterizzazione dei rifiuti per mezzo di analisi chimica va eseguita periodicamente a seconda dall’entità del rifiuto stesso e dal processo produttivo da cui esso deriva. Infatti, l’esecuzione delle analisi chimiche sui rifiuti va eseguita: 

  • Una volta l’anno, nel caso di rifiuti pericolosi; 
  • Una volta ogni due anni per i rifiuti non pericolosi.

Qual è la legge di riferimento per l'analisi dei rifiuti?

L’analisi chimica sui rifiuti è regolamentata da diverse norme tecniche e leggi, sia comunitarie che nazionali. Non è possibile fornire in poche righe un elenco esaustivo di tutti i possibili riferimenti di legge, ma certamente una normativa che chi lavora nel settore dovrebbe conoscere a menadito è il D. Lgs. 152/2006, noto anche come Testo Unico Ambientale.  

Ricordiamo, invece, che il DM 27/09/2010 è ormai stato abrogato e che quindi non è più opportuno fare riferimento ad esso per quanto riguarda le analisi chimiche sui rifiuti e il loro campionamento. 

Gruppo Maurizi, con il suo team di esperti, prima e dopo che le analisi saranno eseguite, saprà sicuramente guidarti anche nel dedalo legislativo che ruota attorno alla caratterizzazione dei rifiuti e alle corrette modalità di campionamento degli stessi, con la finalità ultima di garantire la tutela dell’ambiente.

Chiamaci subito al numero +39 06 7840919

o al numero +39 02 99749401

Per richiedere una consulenza

Servizi correlati

Richiedi una consulenza

logo marghio registrato bianco 1