Skip to main content

RSPP e RLS: differenze, chi sono, formazioni e aggiornamenti

By 12 Aprile 2024Aprile 29th, 2024Sicurezza sul Lavoro6 min read
RSPP e RLS: differenze, chi sono, formazioni e aggiornamenti

L’importanza della sicurezza sul lavoro non può essere sottovalutata in nessun contesto lavorativo, né in quelli più grandi e strutturati, né in quelli più piccoli e locali. 

Per garantire un ambiente di lavoro sicuro e sano, quindi, è essenziale che siano presenti figure professionali competenti, preparate e responsabili. 

Due figure chiave per raggiungere questo scopo sono il RSPP (Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione) e il RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza). 

Sebbene operino nello stesso campo, queste due figure hanno competenze e compiti distinti e, proprio nelle prossime righe, esploreremo le differenze tra RSPP e RLS, le mansioni che svolgono e i percorsi formativi che devono seguire per poter adempire ai propri compiti. 

Differenze tra RSPP e RLS 

Prima di addentrarci nei dettagli delle mansioni svolte da RSPP e RLS, è importante soffermarsi sulle differenze che intercorrono tra queste due figure. 

L’RSPP e il RLS, infatti, hanno ruoli distinti ma complementari all’interno di una azienda. 

Da un lato, l’RSPP è il responsabile del servizio di prevenzione e protezione. La sua responsabilità è quella di pianificare, organizzare, controllare e valutare le attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali all’interno dell’ecosistema lavorativo. 

In più, l’RSPP deve garantire che siano attuate tutte le misure necessarie per proteggere i lavoratori e prevenire incidenti sul lavoro, mantenendo costantemente aggiornati i protocolli di sicurezza e assicurandosi che siano rispettati. 

Dall’altro, invece, l’RLS rappresenta i lavoratori per quanto riguarda gli aspetti della salute e sicurezza sul lavoro. 

Questa figura viene eletta direttamente dai lavoratori stessi e ha il compito di fare le loro veci, i loro interessi e dare voce alle loro preoccupazioni in materia di sicurezza sul lavoro. 

Tra i suoi compiti, c’è anche quello di partecipare alle riunioni periodiche con il datore di lavoro per discutere dei problemi relativi alla sicurezza, proponendo soluzioni da implementare. 

RSPP e RLS possono essere la stessa persona? 

La risposta breve a questa domanda è una sola: no. 

Sebbene siano due incarichi che rispondo al datore di lavoro, l’RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) e RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) sono due figure diverse previste dalla normativa sulla sicurezza sul lavoro e non possono essere accentrare nella stessa persona. 

Sintetizzando, infatti, potremmo dire che il RSPP ha responsabilità più ampie e complesse rispetto al RLS, il cui ruolo, invece, è più improntato sulla rappresentanza attiva dei lavoratori. 

Ma vediamo, nel dettaglio, le mansioni e le caratteristiche di queste due figure essenziali. 

Chi è l’RLS? 

Il RLS, o Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, svolge un ruolo fondamentale nella promozione della sicurezza sul lavoro. 

Come abbiamo visto nelle righe sopra, viene eletto dai lavoratori dell’azienda e ha il compito di rappresentare gli interessi dei lavoratori in materia di salute e sicurezza sul lavoro. 

Obblighi del datore di lavoro 

Quando si parla di RLS, il datore di lavoro ha l’obbligo di consultarlo ogni volta che emergano questioni relative alla sicurezza sul lavoro. 

Questo include la stesura del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), la designazione degli addetti alla squadra di gestione delle emergenze e la consultazione sulla nomina del medico competente. 

Formazione e aggiornamento 

Ovviamente, un RLS deve essere adeguatamente formato e aggiornato sulle normative e le procedure di sicurezza sul lavoro. 

Solo così, infatti, potrà svolgere al meglio il suo ruolo di rappresentante dei lavoratori. 

I corsi di formazione per il RLS sono disponibili presso enti accreditati e coprono argomenti come la legislazione sulla sicurezza sul lavoro, i rischi specifici e le misure di prevenzione. 

Quando nominare il RLS 

La nomina del RLS dipende dalle dimensioni dell’azienda. 

Nelle aziende con meno di 15 lavoratori, il RLS viene di norma eletto direttamente dai lavoratori o può essere individuato per più aziende facenti parte dello stesso comparto produttivo o della stessa area geografica. 

Quando l’azienda, invece, ha un organico superiore ai 15 lavoratori, il RLS viene eletto dai lavoratori nell’ambito delle rappresentanze sindacali in azienda (RSU). 

Nel caso non ci fosse questa tipologia di rappresentanza, l’RLS viene eletto dai lavoratori all’interno dell’azienda. 

Chi è l’RSPP? 

L’RSPP, o Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione, è una figura essenziale nella gestione della sicurezza sul lavoro all’interno di un’azienda. 

La sua responsabilità è quella di pianificare, organizzare, controllare e valutare le attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali. 

Obblighi del datore di lavoro 

Per legge, il datore di lavoro ha l’obbligo di nominare un RSPP, che può essere interno o esterno all’azienda. 

L’RSPP deve garantire che siano attuate tutte le misure di prevenzione e protezione necessarie per garantire un ambiente di lavoro sicuro e, in aggiunta, deve collaborare con il datore di lavoro nella stesura del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR). 

Formazione e aggiornamento 

Un RSPP deve avere una formazione specifica e periodicamente aggiornata sulle normative e le procedure di sicurezza sul lavoro. 

In questo senso, deve acquisire competenze specifiche attraverso corsi di formazione riconosciuti da enti accreditati. 

Questi corsi di formazione mirati per RSPP sono strutturati in diversi moduli che coprono argomenti come la normativa generale e specifica in materia di salute e sicurezza, i rischi specifici e le misure di prevenzione, andando a diventare sempre più specifici e mirati alla gestione del rischio. 

Chi lo nomina? 

Proprio come l’RLS, anche l’RSPP viene nominato dal datore di lavoro stesso. 

La nomina del RSPP deve essere comunicata all’organo di vigilanza competente e, come abbiamo visto in altre sedi, il ruolo può essere ricoperto da un dipendente interno all’azienda, da un consulente esterno specializzato in materia di sicurezza sul lavoro o dal datore di lavoro in prima persona (dopo aver seguito il corso di formazione specifico). 

Corso RSPP 

Il primo passo per poter ricoprire la carica di RSPP in azienda è, sicuramente, partecipare a un corso di formazione apposito che permetta di acquisire le competenze necessarie per svolgere questo ruolo con cognizione di causa. 

Il corso è strutturato in tre diversi moduli che coprono una vasta gamma di argomenti relativi alla sicurezza sul lavoro e alla sua gestione. 

Il primo modulo, quello A, dura 28 ore e prevede che i partecipanti acquisiscano conoscenze mirate sulla normativa generale e specifica in materia di salute e sicurezza, nonché sugli strumenti per garantire un adeguato approfondimento ed aggiornamento. 

Verranno trattati anche i soggetti del sistema di prevenzione aziendale e i loro compiti e responsabilità. 

Nel Modulo B, della durata di 48 ore, verranno approfonditi i rischi specifici legati all’attività lavorativa svolta. 

Saranno fornite competenze relative alle misure di prevenzione e protezione, nonché alla gestione delle emergenze. 

Infine, nel Modulo C, della durata di 24 ore, verranno trattati argomenti come la valutazione del rischio e le tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali. 

Al termine del corso, viene rilasciato un attestato di frequenza che certifica le competenze acquisite. 

In sintesi, quindi, il RSPP ha responsabilità più ampie e complesse, mentre il RLS rappresenta i lavoratori e partecipa attivamente alla promozione della sicurezza sul lavoro, risultando figure fondamentali per garantire un ambiente di lavoro sicuro e sano. 

È importante che entrambi i ruoli siano adeguatamente formati e aggiornati sulle normative e le procedure di sicurezza, prendendo parte a corsi di formazione dedicati. 

Del resto, investire nella formazione di RSPP e RLS è un investimento nella sicurezza dei lavoratori. 

Richiedi una consulenza

Richiedi una consulenza
icona-preventivo

Thank you for your upload