Skip to main content

si semplificano gli obblighi sulla sicurezza sul lavoro nel settore edilizia

By 19 Settembre 2014Sicurezza sul Lavoro, Varie2 min read

Arriva la semplificazione dei modelli sulla sicurezza nei cantieri che committenti e imprese del settore dell’edilizia sono obbligati a compilare.

Il decreto interministeriale del 9 settembre 2014 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.212 del 12 settembre 2014) riporta in allegato i 4 modelli semplificati utili alla redazione dei documenti sulla sicurezza sul lavoro: Piano operativo di sicurezza (POS); Piano di sicurezza e di coordinamento (PSC); Fascicolo dell’opera (FO); Piano di sicurezza sostitutivo (PSS).

Datori lavoro imprese affidatarie ed esecutrici, coordinatori, appaltatori e concessionari cui compete l’obbligo dell’elaborazione dei documenti sulla sicurezza possono utilizzare tali modelli, ferma restando l’integrale applicazione delle disposizione del Titolo IV del T.U. Sicurezza. I Ministeri del Lavoro, Infrastrutture e Salute hanno 24 mesi per monitorare l’applicazione dei modelli ed eventualmente revisionarne i contenuti.

A proposito del modello semplificato per il Pos, la sua redazione – avverte la premessa – “deve essere improntata ai criteri di semplicità, brevità e in modo da garantire

a) la completezza e

b) l’idoneità quale strumento di pianificazione degli interventi di prevenzione in cantiere, l’indicazione di misure di protezione e dei dispositivi di prevenzioni individuali (Dpi), le procedure per l’attuazione delle misure di realizzazione ed i ruoli che vi devono provvedere”.

Nei modelli semplificati i campi che committenti e datori di lavoro devono compilare in realtà non sono pochi. Si va dai dati identificativi dell’impresa edile, dell’organizzazione del servizio di pronto soccorso ed evacuazione dei lavoratori, a tabelle dettagliate sui livelli di esposizione al rumore, fino al numero e le qualifiche dei lavoratori nei cantieri e per ognuno l’informazione, la formazione e l’addestramento ricevuti, con indicazioni sulle misure di prevenzione dai rischi.

L’uso di questi modelli semplificati non è obbligatorio ma fornisce un utile metodo standardizzato per la redazione dei documenti evitando così di incorrere in sanzioni in caso di incompletezza dei dati o non rispondenza a quanto previsto dalla legge.

Leave a Reply

 

 GRUPPO MAURIZI CAMBIA SEDE

 

La nostra Azienda è cresciuta negli ultimi anni e la nostra sede crescerà con noi.

Per fare spazio a nuovi progetti, clienti e collaboratori, abbiamo scelto una sede più grande.

Da lunedì 20 giugno potrai trovarci nel nostro nuovo Headquarter a questo indirizzo:

 

Gruppo Maurizi s.r.l.

Via Pellaro 22, 00178 Roma

 

A partire da tale data tutti i campioni del laboratorio dovranno essere spediti e/o consegnati al nuovo indirizzo.

This will close in 0 seconds

Richiedi una consulenza
icona-preventivo