Sostanze pericolose, cos’è il CLP

CLP è l’acronimo di Classification Labelling and packaging ed è un sistema di classificazione delle sostanze pericolose applicabile a tutti i settori industriali, che garantisce la circolazione in sicurezza di tali sostanze e, al contempo, la salute dell’uomo e dell’ambiente. CLP indica il sistema europeo attualmente vigente.

A livello mondiale, le sostanze sono classificate dal sistema delle Nazioni Unite, il GHS. La normativa europea è stata armonizzata con il GHS tramite l’emanazione del regolamento europeo n. 1272/2008 (c.d. regolamento CLP)

Sostanze pericolose, il regolamento CLP

Le disposizioni del regolamento definiscono le sostanze critiche e stabilisce obblighi di informazione per gli operatori del mercato:

  • elenco di sostanze con le rispettive classificazioni armonizzate e i rispettivi elementi di etichettatura armonizzati a livello comunitario
  • inventario delle classificazioni e delle etichettature di sostanze
  • obblighi:
  • fabbricanti, importatori ed utilizzatori a valle devono classificare le sostanze e le miscele immesse sul mercato;
  • i fornitori sono obbligati ad etichettare ed imballare le sostanze e le miscele immesse sul mercato;
  • fabbricanti, produttori di articoli ed importatori sono tenuti a classificare le sostanze non immesse sul mercato soggette all’obbligo di registrazione o notifica ai sensi del regolamento (CE) n. 1907/2006

Sostanze pericolose, come vengono definiti i pericoli

Sono diversi, il CLP contempla:

  • pericolo chimico-fisico (esplosivo, gas, infiammabile, ossidante, corrosivo)
  • pericolo per la salute umana (tossico acuto, gravi effetti per la salute, effetti più lievi per la salute)
  • pericolo per l’ambiente (pericoloso per l’ambiente)
  • altri pericoli

Sostanze pericolose, i pittogrammi

Ad ogni pericolo corrisponde un pittogramma che dà indicazione visiva, e quindi più immediata, dei rischi:

Gas under pressure. Si utilizza sulle bombole del gas ed indica che può esplodere se riscaldato. Le misure di prevenzione sono: protezione dai raggi solari, utilizzo di guanti termici e schermo facciale, protezione degli occhi.

 

Explosive Symbol. Si trova sui fuochi di artificio e sulle munizioni. Il pittogramma indica che il prodotto è esplosivo e che, in caso di incendio, può provocare un’esplosione di massa: deve essere tenuto lontano da fonti di calore, scintille, fiamme libere e superfici riscaldate. Nelle vicinanze non si deve fumare e sono necessari guanti, indumenti protettivi e protezioni facciali per occhi e viso.

 

Oxdising symbol. Il pittogramma si può trovare su decoloranti ed ossigeno a scopi medici. Il prodotto non deve essere avvicinato a fonti di calore, scintille, fiamme libere e superfici riscaldate. L’operatore che lo utilizza deve proteggersi con dispositivi di protezione individuale ed indumenti protettivi e sciacquare abbondantemente con acqua sia i tessuti che la pelle.

 

Vuoi saperne di più?

Chiamaci allo 06 7840919

Flammable symbol. Si utilizza per gas, aerosol, liquidi, vapori e solidi infiammabili ed altamente infiammabili. È il simbolo utilizzato per l’olio per lampade, la benzina e l’acetone. È vietato vaporizzare su fiamma libera o altra fonte di accensione ed è necessario tenere lontano da fonti di calore, scintille, fiamme libere e superfici riscaldate. L’operatore non deve fumare nelle vicinanze, deve conservare il recipiente ben chiuso e lontano dai raggi solari.

 

Corrosive simbol. Si utilizza per prodotti disgorganti, acido acetico, acido cloridrico, ammoniaca; indica che può essere corrosivo per i metalli e provocare ustioni cutanee e lesioni oculari gravi. L’operatore non deve respirare il prodotto, deve conservarlo nel contenitore originale e sottochiave, indossare i dispositivi di protezione individuale per utilizzarlo.

 

Health Hazard Symbol. Lo troviamo su detersivi, detergenti per il bagno, fluidi refrigeranti. Il simbolo indica possibili irritazioni delle vie respiratorie, sonnolenza, vertigini, reazioni cutanee allergiche, irritazioni oculari e danno all’ambiente: i prodotti che recano questo pittogramma distruggono l’ozono della parte superiore dell’atmosfera. L’operatore deve contattare subito il centro antiveleni in caso di ingestione, sciacquare accuratamente pelle ed occhi dopo l’uso, utilizzare il prodotto in ambienti ventilati.

 

Acute toxicity. Il simbolo è apposto su pesticidi, biocidi, metanolo ed indica che il prodotto è tossico e letale se ingerito, deve essere utilizzato in ambienti ventilati e, in caso di ingestione, deve essere contattato il centro antiveleni.

 

Serious health hazard. Il pittogramma si trova su Trementina, benzina ed olio per lampade. Il prodotto può provocare lesioni agli organi e danni alla fertilità se ingerito o inalato, è cancerogeno ed è letale se ingerito.

 

Hazardous to the environment. Il simbolo è apposto su pesticidi, benzina, trementina, indica che il prodotto è molto tossico per gli organismi acquatici di lunga durata. L’utilizzatore non deve disperderlo nell’ambiente.