Sosteniamo il Comitato Collaborazione Medica

Collaboriamo da anni con il Comitato Collaborazione Medica CCM, organizzazione non governativa che da oltre 40 anni lavora in Africa per favorire l’accesso alle cure di base da parte delle fasce più deboli e vulnerabili della popolazione.

Quest’anno abbiamo scelto di sostenere il progetto “noi curiamo voi sostenete essi curano!” in Sud Sudan, uno dei Paesi con i peggiori indicatori sanitari del mondo:

2.054 donne ogni 100.000 muoiono per cause legate al parto (in Italia 4 ogni 100.000).

135 bambini ogni 1.000 (in Italia 3 ogni 1.000) muoiono prima dei 5 anni di età di diarrea, morbillo, infezioni respiratorie acute, malaria, meningite, tetano, colera, spesso unite alla malnutrizione.

Accedere ai servizi sanitari, soprattutto nelle zone rurali del Paese, dove vive il 90% della popolazione e dove mancano infrastrutture, strade percorribili e mezzi di trasporto, non è semplice. Infine, il personale sanitario presente nel Paese è solo il 10% di quello che sarebbe necessario per garantire servizi adeguati e spesso non ha le competenze necessarie.

La sfida del CCM in Sud Sudan è ridurre la mortalità di mamme e bambini.

Per vincerla il CCM sta sostenendo 21 comunità nello Stato di Greater Tonj e le loro strutture sanitarie.

In concreto, garantisce formazione e affiancamento sul lavoro a 120 operatori sanitari e a 54 volontari di comunità, che sono i primi punti di riferimento per le famiglie in caso di problemi di salute e spiegano alle persone come prevenire la malnutrizione e le malattie più diffuse.

Inoltre il CCM crea e sostiene i Mother-to-Mother Support Groups, gruppi di mamme che si incontrano per confrontarsi, diffondere messaggi utili sulla salute dei bambini, coltivare dei piccoli orti comunitari che possano fornire vegetali utili per prevenire la malnutrizione.

Il Gruppo Maurizi condivide l’impegno per il diritto alla salute sostenendo i progetti del Comitato Collaborazione Medica da molto tempo.

Negli anni passati abbiamo sostenuto la formazione di due operatori dei centri di salute del distretto di Filtu, in Etiopia sui temi della salute del neonato e delle principali malattie e complicanze neonatali e contribuito ad allestire una casa per il parto sicuro per le donne al termine della gravidanza presso l’Ospedale di Filtu.

Abbiamo, inoltre, contribuito ai progetti per la salute neonatale nella provincia di Cibitoke in Burundi e sostenuto il centro per la cura della malnutrizione di Adior, in Sud Sudan.

Per approfondimenti sul lavoro del CCM visitare il sito www.ccm-italia.org