rainews24Il Consiglio Nazionale dei Chimici (CNC) propone di sottoporre a controlli tutti i prodotti alimentari provenienti dalla Terra dei fuochi, in modo da garantire che “sia chi produce generi alimentari che i consumatori siano certi che il prodotto che viene da quei territori sia sicuro per l’alimentazione umana” spiega a Rai News 24 Fernando Maurizi, segretario del Consiglio Nazionale dei Chimici.

La terra dei fuochi, non tutta la Campania ovviamente, è da anni una grande discarica a cielo aperto e ciò crea un grave problema per tutti i prodotti che vengono coltivati in quei territori. “La soluzione proposta dai Chimici è di mettere in sicurezza queste discariche costituite prima dell’entrata in vigore della normativa e che pertanto non rispondono oggi ai dettami per garantire una buona discarica – sottolinea Maurizi – di conseguenza l’unica cosa è coprire questi terreni in cui possono essere sotterrate sostanze nocive, ma lasciando i rifiuti dove si trovano e garantire un controllo delle falde. Assolutamente non bisogna spostarli altrimenti si provocherebbe solo una movimentazione di rifiuti andando magari ad inquinare altri posti”.