Area Laboratorio

Cosmetici

Analisi microbiologiche e chimiche

I prodotti cosmetici devono rispondere a precisi criteri di qualità e di sicurezza. Devono essere, infatti, fabbricati, manipolati, confezionati e venduti in modo tale da non causare danni alla salute dei consumatori nelle normali condizioni di impiego e in quelle ragionevolmente prevedibili.  

Gruppo Maurizi effettua analisi microbiologiche e chimiche sui cosmetici per verificare che essi rispettino gli standard di qualità e sicurezza previsti dalla legge. Il nostro laboratorio interno accreditato Accredia fornisce risultati analitici precisi e affidabili, grazie a un team di tecnici esperti e a macchinari di ultima generazione. 

Cosmetici e qualità microbiologica delle materie prime

Risulta sempre più evidente l’importanza per i consumatori di avere garanzia della qualità dei prodotti cosmetici che utilizzano. In questo senso,  

Per soddisfare i requisiti di sicurezza previsti dal Regolamento europeo sui cosmetici (CE 1223/2009), i produttori e gli importatori devono valutare la qualità microbiologica delle materie prime, dei prodotti sfusi e della formulazione di un prodotto cosmetico.  

Il valore del servizio di analisi microbiologiche e chimiche sui cosmetici

La ricerca di agenti patogeni all’interno dei prodotti cosmetici per mezzo di marcatori chimici è uno strumento fondamentale per accertare eventuali contaminazioni biologiche o chimiche negli ingredienti costituenti. 

Questo significa che nei cosmetici non possono essere contenuti determinati microrganismi che potrebbero rappresentare una condizione di rischio per la salute dei consumatori, oltre ad alcune specifiche sostanze. Ecco perché il vero valore del servizio di analisi microbiologiche e chimiche sui cosmetici sta nella verifica dei livelli di carica batterica all’interno delle sostanze utilizzate per il prodotto, così da accertare che esso sia in conformità con la normativa in vigore. 

Analisi microbiologiche e chimiche sui cosmetici: perché affidarsi a Gruppo Maurizi?

Gruppo Maurizi è un’azienda che può vantare oltre cinquant’anni di esperienza nel settore della Sicurezza. Il nostro laboratorio interno è gestito da tecnici qualificati, costantemente al passo con la normativa e con l’innovazione tecnologica. 

Questo ci consente di offrire alle aziende una consulenza specializzata per mezzo di analisi microbiologiche e chimiche sui cosmetici, che forniscono risultati affidabili e puntuali.

Cosa è possibile stabilire grazie a questo servizio di analisi microbiologiche?

Prima ancora di procedere con le analisi, la fase di campionamento del prodotto cosmetico rappresenta un passaggio di fondamentale importanza per un’analisi di qualità. È, infatti, indispensabile che il campione prelevato dal prodotto – confezionato o sfuso – sia rappresentativo dell’effettivo prodotto cosmetico da analizzare e che non abbia subito alterazioni durante il trasporto o la conservazione.  

È per questo che le procedure di campionamento, che portano poi all’esecuzione dell’analisi microbiologica, rappresentano un passaggio di grande rilevanza all’interno del processo analitico e possono incidere in misura non trascurabile sull’esito dell’analisi.  

I risultati analitici, e in particolare quelli microbiologici, infatti, devono permettere di stabilire le caratteristiche della matrice analizzata, e in particolare: 

  1. Il grado di stabilità del prodotto cosmetico; 
  2. Il suo ciclo di vita; 
  3. La scadenza effettiva del prodotto, termine oltre il quale esso è inadeguato al consumo; 
  4. La sua capacità di conservazione, laddove vengano rispettati i parametri previsti dal produttore e comunicati al cliente (per mezzo di etichetta sul packaging o di apposito foglietto esplicativo). 

Grazie al servizio di analisi microbiologiche è anche possibile stabilire la durabilità dei prodotti cosmetici per mezzo dei seguenti test: 

  1. Test di stabilità: gli obiettivi del test di stabilità dei prodotti cosmetici sono quelli di verificare se un nuovo prodotto, posto nel contenitore e nelle condizioni di vendita e di utilizzo, mantenga inalterati nel tempo i propri standard chimico/fisici e le caratteristiche organolettiche. In generale, i test di stabilità vengono condotti sia a temperatura ambiente che in condizioni di invecchiamento accelerato e dovrebbero garantire la stabilità di un prodotto in determinate condizioni di stoccaggio, trasporto ed uso. 
  2. PAO (period after opening): Il Period after Opening (PaO) indica i mesi entro i quali il cosmetico, dal momento dell’apertura, rimarrà sicuro per il consumatore finale. Esso deve essere indicato sul recipiente e sull’imballaggio mediante il simbolo riportato nell’allegato VII punto 2 del Regolamento (CE) 1223/2009, che raffigura un vasetto aperto con l’indicazione del numero di mesi seguito dalla lettera “M”. 

I criteri da prendere in considerazione

In fase analitica, i parametri microbiologici generalmente ricercati sono: 

  • Batteri mesofili aerobi; 
  • Uni en iso 21149:2022; 
  • Lieviti e muffe; 
  • UNI EN ISO 16212.2017; 
  • Escherichia coli; 
  • UNI EN ISO 21150:2022; 
  • Staphylococcus aureus; 
  • UNI EN ISO 22718:2022; 
  • Candida albicans; 
  • UNI EN ISO 18416:2016/EC 1:2017. 

I parametri chimici da ricercare sono: 

  • pH;
  • Aspetto, colore, odore

Chiamaci subito al numero +39 06 7840919

o al numero +39 02 99749401

Per richiedere una consulenza

Servizi correlati

Richiedi una consulenza

logo marghio registrato bianco 1